Explore Ideas, Death, and more!

Arnaldo da Villanova -Le opere a lui attribuite sono: il De Vinis, il De Venenis, il Causilium ad regem Aragonem de salubri hortensium..., e il commento al Regimen Sanitatis Salernitanum.

Arnaldo da Villanova -Le opere a lui attribuite sono: il De Vinis, il De Venenis, il Causilium ad regem Aragonem de salubri hortensium..., e il commento al Regimen Sanitatis Salernitanum.

FEDERICO III fu intimo amico del catalano ARNALDO DA VILLANOVA , accolse alla sua corte i francescani spirituali perseguitati e i fraticelli. Il mistico RAIMONDO LULLO ripose in lui molte speranze per un rinnovamento del cristianesimo. Egli stesso interessato alla mistica, Federico fece della sua corte un focolare di dibattiti filosofici e religiosi, nel quale interloquivano filosofi aristotelici, pensatori ebrei, alchimisti, astrologi, e anche praticanti di magia.

FEDERICO III fu intimo amico del catalano ARNALDO DA VILLANOVA , accolse alla sua corte i francescani spirituali perseguitati e i fraticelli. Il mistico RAIMONDO LULLO ripose in lui molte speranze per un rinnovamento del cristianesimo. Egli stesso interessato alla mistica, Federico fece della sua corte un focolare di dibattiti filosofici e religiosi, nel quale interloquivano filosofi aristotelici, pensatori ebrei, alchimisti, astrologi, e anche praticanti di magia.

Rhône

Rhône - Blason (armoiries) de Rhône / Coat of arms (crest) of Rhône

Giacomo d'Aragona detto il Giusto. Dal 1285 al 1296 fu anche re di Sicilia come Giacomo I. Data di nascita: 10 agosto 1267, Valencia, Spagna Data di morte: 2 novembre 1327, Barcellona, Spagna Coniuge: Elisenda di Moncada (s. 1322–1327), altri Figli: Alfonso IV di Aragona, Giacomo d'Aragona, Maria d'Aragona, altri Genitori: Pietro III di Aragona, Costanza II di Sicilia Fratelli: Federico III di Sicilia

Giacomo d'Aragona detto il Giusto. Dal 1285 al 1296 fu anche re di Sicilia come Giacomo I. Data di nascita: 10 agosto 1267, Valencia, Spagna Data di morte: 2 novembre 1327, Barcellona, Spagna Coniuge: Elisenda di Moncada (s. 1322–1327), altri Figli: Alfonso IV di Aragona, Giacomo d'Aragona, Maria d'Aragona, altri Genitori: Pietro III di Aragona, Costanza II di Sicilia Fratelli: Federico III di Sicilia

Enea Silvio Piccolomini (1405-1464) presenta Eleonora d'Aragona a Federico III (1415-1493), ...   Per: Bernardino di Betto Pinturicchio -

Enea Silvio Piccolomini (1405-1464) presenta Eleonora d'Aragona a Federico III (1415-1493), ... Per: Bernardino di Betto Pinturicchio -

Exposición "Documentos con pinturas. Diplomática, Historia y Arte" en el Museo Lázaro Galdiano. La muestra da a conocer un fondo documental particularmente atractivo para José Lázaro Galdiano porque en él se trata de personajes ilustres del pasado y, sobre todo, porque sirve de soporte a manifestaciones artísticas. Estos documentos contienen pinturas o lucen cubiertas representativas de distintas etapas de la historia de la encuadernación. Como en muestras anteriores, se pueden contemplar…

Exposición "Documentos con pinturas. Diplomática, Historia y Arte" en el Museo Lázaro Galdiano. La muestra da a conocer un fondo documental particularmente atractivo para José Lázaro Galdiano porque en él se trata de personajes ilustres del pasado y, sobre todo, porque sirve de soporte a manifestaciones artísticas. Estos documentos contienen pinturas o lucen cubiertas representativas de distintas etapas de la historia de la encuadernación. Como en muestras anteriores, se pueden contemplar…

Il matrimonio nel Medioevo- Lanello nuziale era scambiato e infilato al dito anulare, che "è il dito con la vena che porta direttamente al cuore". Nei matrimoni dei nobili, soprattutto dei regnanti, lanello portava anche delle scritte, o i nomi degli sposi, o alcune cose importanti per luno e per laltra.

Il matrimonio nel Medioevo- Lanello nuziale era scambiato e infilato al dito anulare, che "è il dito con la vena che porta direttamente al cuore". Nei matrimoni dei nobili, soprattutto dei regnanti, lanello portava anche delle scritte, o i nomi degli sposi, o alcune cose importanti per luno e per laltra.

Iolanda d'Ungheria o Violante  Data di nascita: 1215, Esztergom, Ungheria Data di morte: 9 ottobre 1251, Huesca, Spagna Coniuge: Giacomo I d'Aragona (s. 1235–1253) Figli: Pietro III (IL Grande) di Aragona, Violante d'Aragona, altri Genitori: Iolanda di Courtenay, Andrea II d'Ungheria  .  Nonna di Federico III re di Sicilia

Iolanda d'Ungheria o Violante Data di nascita: 1215, Esztergom, Ungheria Data di morte: 9 ottobre 1251, Huesca, Spagna Coniuge: Giacomo I d'Aragona (s. 1235–1253) Figli: Pietro III (IL Grande) di Aragona, Violante d'Aragona, altri Genitori: Iolanda di Courtenay, Andrea II d'Ungheria . Nonna di Federico III re di Sicilia

Dopo la rivolta dei Vespri (1282) i siciliani  per cacciare definitivamente gli angioini dall'isola chiesero aiuto a Pietro III d'Aragona, che incoronarono il 4 settembre 1282 re di Trinacria. Apparverro così le insegne con i pali giallo-rossi d'Aragona uniti alle aquile sveve nere in campo bianco. Fino al 1296 le armi erano inquartate normalmente.

Dopo la rivolta dei Vespri (1282) i siciliani per cacciare definitivamente gli angioini dall'isola chiesero aiuto a Pietro III d'Aragona, che incoronarono il 4 settembre 1282 re di Trinacria. Apparverro così le insegne con i pali giallo-rossi d'Aragona uniti alle aquile sveve nere in campo bianco. Fino al 1296 le armi erano inquartate normalmente.

Two German noblewomen and a middle-class woman in early Medieval dress (10th or 11th century).

German Noblewomen, German Middle Class Woman century) Braun & Schneider, History of Costume

Annali Della Citta Di Messina, Capitale del Regno di Sicilia: Dal giorno di sua fondazione fino a tempi presenti. In cui oltre lÍntroduzione, ed Apparato, ove si dà lídea generale di ciò che sia Messina, si descrive in sei libri cronologicamente la Storia delle cose più memorabili dal giorno di suo fondazione accaduta circa gli anni del Mondo 1856, e 2196 prima della venuta del Redentore fino al 1056 di nostra salute in tatto di anni 3255, Volume 1 (Google eBook)

Annali Della Citta Di Messina, Capitale del Regno di Sicilia: Dal giorno di sua fondazione fino a tempi presenti. In cui oltre lÍntroduzione, ed Apparato, ove si dà lídea generale di ciò che sia Messina, si descrive in sei libri cronologicamente la Storia delle cose più memorabili dal giorno di suo fondazione accaduta circa gli anni del Mondo 1856, e 2196 prima della venuta del Redentore fino al 1056 di nostra salute in tatto di anni 3255, Volume 1 (Google eBook)

La riscoperta delle lapidi di Enrico VI e Costanza d’Altavilla, il cui valore storico-culturale è certamente degno di grande considerazione, ha messo in atto tutta una serie di iniziative tendenti al completo restauro e all’eventuale loro riposizionamento nella sede originale, il Duomo di Messina.

La riscoperta delle lapidi di Enrico VI e Costanza d’Altavilla, il cui valore storico-culturale è certamente degno di grande considerazione, ha messo in atto tutta una serie di iniziative tendenti al completo restauro e all’eventuale loro riposizionamento nella sede originale, il Duomo di Messina.

Titolo	Annali Della Citta Di Messina, Capitale del Regno di Sicilia: Dal giorno di sua fondazione fino a tempi presenti. In cui oltre lÍntroduzione, ed Apparato, ove si dà lídea generale di ciò che sia Messina, si descrive in sei libri cronologicamente la Storia delle cose più memorabili dal ..., Volume 1.Autore	Cajo D. Gallo Editore	Gaipa, 1756 Provenienza dell'originale	la Biblioteca Pubblica Bavarese Digitalizzato	8 dic 2009 Lunghezza	535 pagine

Titolo Annali Della Citta Di Messina, Capitale del Regno di Sicilia: Dal giorno di sua fondazione fino a tempi presenti. In cui oltre lÍntroduzione, ed Apparato, ove si dà lídea generale di ciò che sia Messina, si descrive in sei libri cronologicamente la Storia delle cose più memorabili dal ..., Volume 1.Autore Cajo D. Gallo Editore Gaipa, 1756 Provenienza dell'originale la Biblioteca Pubblica Bavarese Digitalizzato 8 dic 2009 Lunghezza 535 pagine

Scene della vita di Pio II: Incontro tra Federico III ed Eleonora d'Aragona - p. (i due sposi)    Categoria: Dipinti  Autore: Pinturicchio (1454-1513)  Copertura: Rinascimento pieno  Ambito geografico: Duomo (Libreria Piccolomini), Siena, Italia Immagine in anteprima Scene della vita di Pio II: Incontro tra Federico III ed Eleonora d'Aragona - p. (i due sposi) Fonte dati  Archivio Scala Group / Nome del set di immagini rese disponibili su CI  -

Scene della vita di Pio II: Incontro tra Federico III ed Eleonora d'Aragona - p. (i due sposi) Categoria: Dipinti Autore: Pinturicchio (1454-1513) Copertura: Rinascimento pieno Ambito geografico: Duomo (Libreria Piccolomini), Siena, Italia Immagine in anteprima Scene della vita di Pio II: Incontro tra Federico III ed Eleonora d'Aragona - p. (i due sposi) Fonte dati Archivio Scala Group / Nome del set di immagini rese disponibili su CI -

Pinterest
Search